Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni.

Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta che possiamo mettere questi tipi di cookies sul vostro dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Proloco di Groppallo - Pubblicato il volume: "Groppallo e la sua chiesa, una storia unica"

Pubblicato il volume: 

 

Groppallo e la sua chiesa, una storia unica

Un meraviglioso viaggio nel tempo, alla scoperta del territorio groppallino e del legame della sua gente con la Fede

 

 

La copertina del nuovo volume di Claudio Gallini dal titolo:
La copertina del nuovo volume di Claudio Gallini dal titolo: "Groppallo e la sua chiesa, una storia unica"

 

 

 

Con questa pubblicazione, dal titolo: “Groppallo e la sua chiesa, una storia unica”, Claudio Gallini ha voluto concludere un percorso di ricerca durato più di dieci anni e questa rappresenta  anche la sua decima pubblicazione, davvero un bel risultato!

Le sue opere, “più o meno apprezzabili” egli afferma, le valuta tutte allo stesso livello poiché sono ciascuna il frutto della sua passione verso la ricerca storica, verso l’indagine, con le emozioni che si provano nell’individuare nuove fonti, nuove prospettive, nuovi stimoli; ogni pubblicazione è sbocciata dall’affetto e dalla deferenza che lo scrittore piacentino riversa verso la terra di origine della sua intera famiglia.

Con “Groppallo e la sua chiesa, una storia unica” Gallini restituisce difatti ai suoi affezionati lettori un nuovo inno d’amore verso il territorio di Groppallo, la circoscrizione parrocchiale più estesa della Diocesi di Piacenza, al quale cinque anni addietro dedicò, ad esempio, una corposa opera dedicata al dialetto parlato in loco con la stesura di un importante dizionario cui la prestigiosa Accademia della Crusca di Firenze ne volle una copia sugli scaffali della propria biblioteca universitaria.

Il titolo dell’opera potrebbe indurre il lettore a pensare che il tomo sia incentrato principalmente sulla storia di quel magnifico monumento che è la chiesa monumentale sul monte Castellaro di Groppallo, a mille metri d’altitudine.

Nella realtà Claudio Gallini ha appositamente aggiunto un sottotitolo – “Un meraviglioso viaggio nel tempo, alla scoperta del territorio groppallino e del legame della sua gente con la Fede” – per far ben intendere, sin dalla copertina, che la storia di questa terra, di questa popolazione, a un certo punto s’intreccia tenacemente con la storia della cristianità e da quel momento non si separeranno mai più.

Il volume, in bozza, ha avuto inoltre l’onore di essere stato visionato da monsignor Gianni Ambrosio, al tempo vescovo della nostra Diocesi oggi vescovo emerito della medesima, il quale ha voluto complimentarsi personalmente con Gallini per questo risultato e gli ha donato una solenne benedizione attraverso una sua inestimabile prefazione che trova posto nelle primissime pagine del grande volume.

Il lettore potrà pertanto ammirare un meticoloso e ordinato percorso storico che inizialmente descrive l’evolversi dell’intero territorio di Groppallo dalla Preistoria sino al periodo protocristiano, con l’arrivo della fede sulle nostre montagne; da quel momento in poi la storia civile e quella di Fede s’intrecceranno sino ai giorni nostri.

Nelle oltre cinquecento pagine che compongono questa importante ricerca sarà inoltre possibile conoscere nome per nome i componenti delle famiglie di ognuno dei settanta villaggi di questa grande circoscrizione già da metà Cinquecento, compiendo un viaggio nel Seicento poi nel Settecento sino a fine Ottocento dove Gallini ha riportato fedelmente l’intero censimento parrocchiale del 1888; si potranno così ritrovare ognuna delle 496 famiglie groppalline di allora con 2612 nomi e cognomi minuziosamente trascritti assieme a numerose note del sacerdote di allora.

Questa ricerca è così una summa di tutte le fonti edite, molte già opera di Gallini grazie alle pubblicazioni precedenti, ma soprattutto di tantissime notizie inedite che egli ha scovato andando a scartabellare antichi documenti e pergamene presso gli archivi di Stato di Piacenza, Parma e Milano oltre agli archivi Diocesani e naturalmente quello parrocchiale, senza contare le numerosissime biblioteche visitate, oltre alla cospicua raccolta personale dello studioso piacentino.

L’analisi di migliaia di pergamene, dagli Estimi Farnesiani cinquecenteschi a quattro secoli di antichissime relazioni di Visita Pastorale, hanno permesso al ricercatore di ricostruire la storia di questo popolo e discernerne così il forte legame con la chiesa.

Gallini vuole ringraziare pubblicamente i compianti dott. don Angiolino Bulla e il dott. Franco Munari dell’Archivio Diocesano di Piacenza che con pazienza e dedizione gli insegnarono, già nel 2012, i rudimenti della paleografia e della brachigrafia latina medievale, disciplina che l’autore ha poi sviluppato individualmente e che gli ha permesso di poter realizzare il lavoro più complesso e appagante di questa pubblicazione.

Nella linea temporale cui è stato redatto questo libro, trovano spazio anche le commoventi testimonianze di alcuni sacerdoti groppallini durante la Seconda Guerra Mondiale con racconti davvero toccanti sulla realtà di allora in montagna.

Un capitolo molto particolare è invece riservato al ritrovamento di un’antica pergamena presso l’Archivio Parrocchiale, ad opera del Gallini stesso durante le sue ricognizioni, risalente al sec. XII dall’altissimo valore storico e artistico; si tratta di un antifonario riportante l’antico “Ufficio di San Savino” concordante con quanto riportato sul coevo e importantissimo “Liber Magistri” conservato presso la Biblioteca Capitolare della Cattedrale di Piacenza.

Una sezione è invece riservata all’analisi delle centinaia di relazioni ottocentesche dell’Opera Parrocchiale di Groppallo dove, oltre alle innumerevoli informazioni e curiosità sul territorio groppallino di allora, si potrà apprezzare anche come scrivevano a quel tempo in italiano i nostri avi.

L’autore tiene a sottolineare di leggere questo libro con calma, di non tralasciare nemmeno una nota a piè di pagina o una didascalia poiché ogni sezione della sua ricerca, piccola o grande che sia, contiene tante informazioni interessanti.

Con questo corposo libro, che arriva a 560 pagine in formato A4, il lettore sarà in grado di conoscere a trecentosessanta gradi la storia di Groppallo, intendendo con questo toponimo un’area che supera i 35 km2; nell’introduzione Gallini chiarisce infatti che spesso ci si limita a intendere con “Groppallo” solo ed esclusivamente la chiesa e il villaggio di Barsi sottostante.

Nella realtà Groppallo è sì il punto centrale con la chiesa e il campanile faro di tutti i parrocchiani, ma groppallini sono tutti colori che abitano, che sono nati o che hanno un legame con uno dei settanta villaggi che tratteggiano questo grande territorio montano.

Buona lettura a tutti

 

Puoi cliccare qui per scaricare una demo del libro

 

 

Il libro è reperibile presso:

 

La chiesa parrocchiale di Groppallo

Groppallo di Farini - 29023 Piacenza 

 

Libreria Internazionale Romagnosi di Piacenza (che può spedire anche all'estero)

Via Romagosi, 31 - 29121 - Piacenza - Tel 0523/338474 Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

CLICCA QUI PER ACQUISTARE ON LINE DALL'EDITORE

 

Libreria Postumia di Piacenza (che può spedire anche all'estero)

Via Emilia Pavese, 105 - 29121 Piacenza (Sant'Antonio a Trebbia) - Tel. 0523-489984

CLICCA QUI PER ACQUISTARE ON LINE DALL'EDITORE

 

Cartoleria e alimentari Roffi Antonio a Farini

Tel. 0523/910180

 

Cartoleria e tabaccheria Malvicini a Bettola

Tel. 0523/917800

 

Edicola Vanessa Labati a Ferriere

Tel. 0523/922385

 

a breve sarà disponibile su Amazon e presso i principali circuiti on-line

 

 

 

Visite